Cosa sono le concessioni?

Che cosa si intende per concessione?

L’atto, il fatto di concedere o d’essere concesso; la cosa stessa concessa: c. di un prestito, di un sussidio, di una proroga; fare, dare, ottenere una c.; fruire di una concessione. In partic., rilascio di un permesso, di un‘autorizzazione da parte dell’autorità: chiedere, ottenere la c.

Cosa è una concessione amministrativa?

La concessione è il provvedimento amministrativo con cui la P.A. attribuisce ex novo ai destinatari diritti, poteri e facoltà di cui la medesima è titolare (concessione traslativa) o che sorgono con la stessa concessione (concessione costitutiva: si pensi alla cittadinanza o alle onorificenze).

Che differenza c’è tra appalto e concessione?

Infine, si ritiene che si ha concessione se il servizio è reso ai cittadini terzi ed il corrispettivo sia in tutto o in parte a carico degli utenti; si ha, invece appalto servizi se la prestazione è resa all’amministrazione aggiudicatrice, che ne corrisponde il controvalore economico.

Cosa sono le autorizzazioni e le concessioni?

Tradizionalmente, la concessione consisterebbe in un provvedimento amministrativo con la quale la P.A. attribuisce ex novo situazioni giuridiche attive al destinatario, a differenza così dall’autorizzazione, nella quale il diritto soggettivo preesiste ex ante in capo al privato.

Cosa sono le autorizzazioni comunali?

L’autorizzazione si definisce come l’atto con cui la pubblica amministrazione, su istanza dell’interessato, rimuove un limite legale posto all’esercizio di un’attività inerente un diritto soggettivo o una potestà pubblica preesistenti in capo al destinatario.

Quando è richiesta l’autorizzazione a procedere?

Ai sensi dell’articolo in oggetto, l’autorizzazione a procedere è rilasciata dall’autorità competente su richiesta del pubblico ministero e va presentata entro trenta giorni dall’iscrizione nel registro delle notizie di reato.

Che significa autorizzazione a procedere?

Che cosa significaAutorizzazione a procedere“? * atto richiesto in alcuni casi (contro determinati soggetti) per poter esercitare l’azione penale. Essa è concessa dall’autorità competente nel caso concreto (Corte Costituzionale, Parlamento, …).

Quali sono le condizioni di procedibilità?

346 c.p.p.). Ai sensi del codice di procedura penale, sono condizioni di procedibilità la querela, l’istanza, la richiesta di procedimento e l’autorizzazione a procedere.

Cosa dice l’articolo 96?

L’articolo 96 della Costituzione stabilisce qual è la procedura per intervenire nel caso in cui il presidente del Consiglio o un ministro commettano un reato nell’esercizio delle loro funzioni e qual è l’autorità giudiziaria competente in materia.

Chi giudica i ministri accusati di reato?

La materia è disciplinata direttamente dall’articolo 96 della Costituzione della Repubblica Italiana; competente a giudicare in tema è il tribunale dei ministri.

Related Post