Ricotta fatta in casa!

La vera e propria ricotta, si ottiene con l’utilizzo del caglio dopo il processo di lavorazione del formaggio, utilizzando il siero che è rimasto che, appunto, viene ri-cotto una seconda volta. Quello che otterrete con questa ricetta però non ha nulla da invidiare alla ricotta vera e propria e saprà sorprendere i vostri palati e poi, volete mettere la soddisfazione del “l’ho preparato io con le mie mani“?!

Naturalmente il latte da utilizzare può essere sia quello fresco che quello a lunga conservazione, sia intero che parzialmente scremato (in quest’ultimo caso otterremo una ricotta più leggera).

Siete pronti a preparare il vostro primo formaggio fresco in casa?

Ingredienti (per 270gr di ricotta):

  • 1 litro di latte fresco o uht
  • 2 cucchiai di aceto di mele

Procedimento:

  1. In una pentola portiamo quasi al punto di ebollizione il latte (per chi possedesse un termometro per alimenti la temperatura dovrà essere tra gli 80 e gli 85 gradi). Spostiamo dalla fiamma e versiamo l’aceto di mele, mescoliamo delicatamente con una frusta o un cucchiaio di legno.
  2. Riponiamo sul fuoco per un paio di minuti e spegniamo la fiamma. Copriamo con il coperchio e facciamo riposare per circa 10 minuti.
  3. A questo punto vedremo che si sono formati tanti piccoli fiocchi di ricotta fresca, preleviamoli con l’aiuto di una schiumarola e filtriamone il siero con l’aiuto di una colino a maglie fitte – io ho lavorato la ricotta con un cucchiaio al suo interno e devo dire che si è compattata maggiormente rispetto alle altre volte in cui l’avevo fatta.
  4. Per ottenere circa 270 grammi di ricotta, ripetiamo il processo di cottura altre due volte, sino a che il siero sarà divenuto del tipico colore giallino. Non occorre aggiungere altro aceto e non serve aspettare i 10 minuti del primo riposo (punto 2).
  5. Mettiamo la ricotta nella fascella e riponiamola in frigorifero quando è a temperatura ambiente.

Si conserva in frigo per 2 giorni al massimo.

Buono a sapersi:

  • Se desiderassimo ottenere una ricotta più morbida, conserviamola con un po’ del suo siero, se invece desiderassimo una ricotta più soda e compatta lasciamola riposare un paio di ore prima di conservarla.
  • Possiamo sostituire l’aceto di mele con il succo filtrato di 1/2 limone, anche se, utilizzando l’aceto di mele otterremo una ricotta dal sapore più delicato.
Fonte: ilsolleticonelcuore.com

Ristoranti Image Banner 970 x 90

Potrebbe piacerti anche

0 commenti

Accedi

Registrati

Reimposta la tua password

Alcuni contenuto del sito web usano cookie che, al momento, sono disabilitati. Per una esperienza migliore di usabilità, consigliamo di abilitare i cookie sul nostro sito web. Voglio saperne di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi