Problemi con il caricabatterie. Basta uno stuzzicadenti!

Se ci si accorge che il proprio iPhone non si ricarica come dovrebbe o che il cavo Lightning non riesce ad entrare nel vano in modo adeguato, non ci si deve preoccupare: il problema, infatti, può essere risolto con un banale stuzzicadenti.

Il motivo è presto detto: tutto dipende dalla quantità di sporcizia che si accumula all’interno della porta Lightning che si trova sul device; per questo, basta uno stecchino di legno per rimuoverla e riportare il dispositivo alla sua funzionalità originaria.

Un inconveniente che ai possessori di un iPhone capita con una certa frequenza, dunque, può essere risolto con la massima facilità. Ecco, quindi, che la durata limitata della batteria o l’impossibilità di ricaricarla come si vorrebbe non dipendono da un problema di tipo hardware, ma semplicemente dal fatto che tenendo lo smartphone in tasca esso tende a contaminarsi con della sporcizia.

Per esempio, dei minuscoli granelli o residui di lana, che vanno ad inserirsi nel vano Lightning e che si accumulano uno dopo l’altro. Ovviamente, se non ce ne si accorge, la lana si accumula e va a compattarsi sul fondo del vano, anche a causa della spinta del cavo Lightning.

Prima di allarmarsi o di recarsi in un Apple Store, con un notevole dispendio di tempo e forse di denaro, dunque, si può provare la soluzione più semplice, vale a dire quella di usare uno stuzzicadenti.

Dopo avere spento lo smartphone, si prende lo stecchino e, adottando la massima delicatezza possibile, si va a scavare nella porta Lightning con attenzione, al fine di rimuovere la sporcizia all’interno. Con due o tre passate, tutto lo sporco – che si tratti di lana, di briciole o di qualsiasi altra cosa – viene via con facilità. A quel punto, il vano torna ad accogliere il cavo Lightning e l’iPhone si ricarica alla perfezione come nei primi tempi. Addio ai cali di prestazioni delle batterie.

Il suggerimento, pertanto, è quello di tenere sotto controllo la porta e di monitorarla con regolarità, così da riuscire a eliminare lo sporco subito, senza che si accumuli. Lo stuzzicadenti è l’oggetto migliore che si possa adoperare a questo scopo: la punta di una matita o di una penna, infatti, risulterebbe comunque troppo spessa e quindi non in grado di arrivare in fondo.

L’importante, ovviamente, è che lo stecchino sia maneggiato evitando di danneggiare il vano e quindi senza spingere e senza forzare. Tale soluzione vale non solo per gli iPhone, ma per qualsiasi smartphone o altri telefoni cellulari che abbiano il vano per la carica della batteria non protetto e quindi esposto a qualsiasi tipo di “intrusione” esterna, che si tratti di polvere o di fili di tessuti.


fonte: meteofan.it

Potrebbe piacerti anche

0 commenti

Accedi

Registrati

Reimposta la tua password

Alcuni contenuto del sito web usano cookie che, al momento, sono disabilitati. Per una esperienza migliore di usabilità, consigliamo di abilitare i cookie sul nostro sito web. Voglio saperne di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi