L’otium sul litorale sorrentino: la villa romana di Pollio Felice

scogliera-della-regina-giovannaA Capo di Sorrento, a strapiombo sul mare che cinge la splendida costa sorrentina, sorge la famosa area archeologica della Villa di Pollio Felice. L’ameno luogo è noto anche con il nome di Bagni della Regina Giovanna, in onore della sovrana Giovanna D’Angio che qui si recava per godere dello splendido paesaggio naturale accompagnata dai suoi amanti.

La villa di Pollio Felice si articola principalmente in due aree specifiche: i quartieri residenziali sulla sommità della collina e il quartiere sul mare, dislocato intorno a un approdo naturale utilizzato come piccolo porto dove attraccavano le navi che vi giungevano; entrambe le zone sono collegate da cunicoli e scale.

La ricerca archeologica recente ha messo in discussione un dato che fino ad oggi la tradizione aveva reso certo dalla tradizione: la villa marittima di Capo Sorrento, infatti, contrariamente a quanto si è sempre pensato, non è mai appartenuta al patrizio Pollio Felice, amico del poeta latino Papinio Stazio, in quanto la dimora del patrizio originario di Pozzuoli, che ospitò il celebre poeta delle Silvae, doveva trovarsi al confine, nella baia di Puolo.

Dal mare è possibile visionare ciò che resta della villa romana poiché sono facilmente riconoscibili i resti delle cisterne per l’acqua della domus, i magazzini per le derrate alimentari, un ninfeo e alcuni attracchi naturali. La parte residenziale della villa si componeva di vari fabbricati dislocati su terrazzamenti digradanti sul mare, collegati dalle cisterne per l’approvvigionamento idrico.

Sebbene la proprietà della villa non sia più da attribuire al Pollio Felix della tradizione, rimane, forte, la suggestione di un luogo rimasto incastonato nel tempo, tra la roccia calcarea e un mare cristallino che guarda verso l’infinito. E così, perdendosi tra i meandri della fantasia, negli ambienti di questa fastosa residenza continua ad aleggiare il fascino del tempo, quando il mare antico faceva da placido sottofondo a note di musici e ai versi appassionati dei poeti.

Ti potrebbe interessare: Le ville marittime della penisola Sorrentina

Angelo Mascolo

Potrebbe piacerti anche

0 commenti

Accedi

Registrati

Reimposta la tua password

Alcuni contenuto del sito web usano cookie che, al momento, sono disabilitati. Per una esperienza migliore di usabilità, consigliamo di abilitare i cookie sul nostro sito web. Voglio saperne di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi