Il phon: asciuga, modella i capelli e non solo!

Spesso gli oggetti che abbiamo in casa, così vicini a noi, non li conosciamo così bene, a volte, finisce che li buttiamo via senza nemmeno aver lasciato esprimere loro tutte le potenzialità.
Prendete il phon ad esempio,

Eccone alcuni che probabilmente, proprio non ci aspettavamo!

 Modella le scarpe: se avete comprato un paio di scarpe nuove e vi sembrano troppo rigide,indossate un paio di calzini e dirigete il getto dell’aria calda all’interno delle scarpe. Indossatele e camminate su una superficie piana fino a che il calore si sarà raffreddato. In questo modo la scarpa sarà modellata ad hoc sul vostro piede.

– Asciuga lo smalto: “alzi la mano chi non ha mai desiderato che lo smalto si asciugasse più in fretta“. Prima di stenderlo preparate già il phon, in modo da non dover rovinare lo smalto appena applicato, poi azionatelo con il getto dell’aria fredda al minimo, in modo che la potenza del phon non vada a rovinare lo smalto.

 Per stirare immediatamente le pieghette di tovaglie o tende da doccia: il getto caldo farà i miracoli. E mi raccomando, tenete il phon a circa 12 centimetri, se non volete un appuntamento con i pompieri!

– Per raffreddare o riscaldare velocemente le pietanze: per indurire i dolci o i biscotti che scottano, per esempio, quando siete già in ritardo per il vostro invito a cena (usate il getto freddo, e scommetto che sarà la prima volta che lo farete!). E per far riprendere vita ad un dolce un po’ scialbo, provate a soffiare un po’ di aria calda sulla glassa.

– Per cancellare segni di matita o residui di cera: se in casa avete un bimbo piccolo può capitare che giochi con i pastelli a cera anche sui muri. Se utilizzate il getto caldo del phon direttamente sul muro riuscirete a sciogliere il segno e a rimuovere in modo facile ogni segno dal muro.

– Per staccare le foto da un album: invece di centellinare lo sforzo, staccando un millimetro al giorno per non rompere la velina, basterebbe scaldare il retro del foglio. Posizionate il getto dell’aria tiepida dietro il foglio con la foto per qualche minuto, dopodiché rimuovete dolcemente la fotografia che verrà via facilmente.

Bè che dire…e noi che credevamo che il phon servisse solo ad aiutarci nei momenti disperati, come piegare una frangia dispettosa quando è scirocco o sostenere un boccolo che si sta lasciando andare, o ancora, per i casi più estremi, spostare un riporto mascherando quella “lampadina” che, vostro malgrado, vi regala 10 anni di più.

Fonte: donna.fanpagewellme

0 commenti

Accedi

Registrati

Reimposta la tua password

Alcuni contenuto del sito web usano cookie che, al momento, sono disabilitati. Per una esperienza migliore di usabilità, consigliamo di abilitare i cookie sul nostro sito web. Voglio saperne di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi