Google Play Libri Gratis: “Non dimenticare di abbracciarmi”

"Non dimenticare di abbracciarmi" di Martina Varriale.

Premetto che io adoro leggere e che, soprattutto, sono pro cartaceo e contro display. Ammetto, però, che un libro in formato elettronico abbia i suoi lati positivi: lo smartphone è sempre con noi, di conseguenza, un e-book scaricato nel Google play libri, può esser letto in qualunque istante e in ogni dove, batteria permettendo. Un cartaceo (soprattutto se si sta leggendo, ad esempio, “Il Signore degli Anelli” versione integrale xD ), non sempre si riesce a portarlo ovunque.

Detto ciò, mi piacerebbe creare una piccola guida all’acquisto “nei meandri” del Play Libri presente sui cellulari Android, partendo dai prodotti gratuiti, per capire se vale davvero la pena scaricarli e leggerli o meno.

Vado secondo un mio ordine cronologico: il primo che ho letto è stato “Non dimenticare di abbracciarmi” di Martina Varriale.

Trama: “Non c’è distanza nel cuore di chi lotta.” Non dimenticare di abbracciarmi varriale - martina varriale

Punto.

La copertina si presenta come in foto a lato. È composto da 88 pagine formato smartphone, escludendone 4 o 5 tra copertina, indice, ecc…

Vorrei fosse chiaro da subito il mio disappunto verso questo libro!

La prima cosa che mi è saltata all’occhio, sono le frequenti sgrammaticature. Innaccetabile!

L’idea del racconto sviluppato a frammenti è buona, avrebbe potuto dar vita ad una trama coinvolgente ma, purtroppo, dopo poco si cade nella pesantezza.

È, praticamente, un monologo su un amore che dapprima è condiviso e poi diventa a senso unico. Ambientazioni quasi nulle (una camera da letto con un computer impostato su skype) così come i personaggi (lei e lui) che non completano il quadro.

Vedi anche: Libri fantasy? Questi sono assolutamente da leggere!

Sa tanto di diario privato… il diario di un’adolescente confusa, innamorata, ingenua e delusa.

Forse diventa una buona compagnia se ci si sente in uno stato di malessere simile a quello della protagonista. In un certo senso, chi ha avuto simili esperienze potrebbe rivedersi nella sua vita e nel suo rapporto a distanza con Davide.

Tutto sommato, se proprio non avete nulla di meglio da leggere o da fare perché, magari, siete in treno o in qualche sala d’attesa, la Varriale vi farà trascorrere un’oretta tranquilla.

Attenzione: siete molto sensibili? Attente a non piangere in pubblico, non sarebbe un bello spettacolo! :p

Potrebbe piacerti anche

0 commenti

Accedi

Registrati

Reimposta la tua password

Alcuni contenuto del sito web usano cookie che, al momento, sono disabilitati. Per una esperienza migliore di usabilità, consigliamo di abilitare i cookie sul nostro sito web. Voglio saperne di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi