Qual è lo scopo delle statue sull’Isola di Pasqua?

Cosa significano le statue dell’Isola di Pasqua?

I “moai” sono stati scolpiti probabilmente a partire dall’anno 1000 e fino al 1500 circaed il loro significato rappresenta un augurio di benessere e prosperità a coloro che guardano ed un senso di protezione verso la terra ed i suoi abitanti, ecco perché dalla costa il loro sguardo è rivolto verso l’interno.

Cosa c’è sotto le statue dell’Isola di Pasqua?

In altri, il corpo della statua giace sottoterra, e i 150 Moai più famosi si trovano sepolti fino alle spalle sul fianco di un vulcano. Per la loro collocazione suggestiva, sono anche i più ritratti nelle foto: ecco perché in molti credono che di queste statue non resti che la testa.

Come si chiamano le statue di Pasqua?

moai

Il fascino dell’Isola di Pasqua è racchiuso tutto lì: nelle enormi teste di pietra, i moai, che guardano il mare.

Quanto sono alte le statue dell’Isola di Pasqua?

Ma, a lasciare sbalorditi i navigatori europei furono soprattutto le enormi sculture di pietra disseminate lungo le coste. I celebri busti monolitici, noti come moai, potevano raggiungere i dieci metri di altezza e le ottanta tonnellate di peso e si ergevano su grandi piattaforme cerimoniali in basalto, dette ahu.

Cosa simboleggiano i moai?

Il loro significato è di augurio: porterebbero benessere e prosperità a coloro che guardano. Nell’isola sono infatti tutti rivolti verso l’interno in modo da proteggere la terra e i suoi abitanti. Inoltre, i moai rappresenterebbero defunti antenati, importanti personaggi della comunità e dèi.

Related Post