Qual è la vera storia del pifferaio magico?

La leggenda del pifferaio nacque intorno alla seconda metà del XIV secolo e parrebbe correlata alla peste che imperversava in Germania in quel periodo, il cui agente, il bacillo Yersinia pestis, trovava un efficace vettore nel ratto (roditore anche noto come «pantegana»).

Qual è la morale del pifferaio magico?

Secondo questa teoria il pifferaio magico è una rappresentazione simbolica della morte che si è portata via 130 bambini. Una crociata, o un nuovo inizio? Alcuni parlano di una crociata dei fanciulli, una sorta di campagna militare. In quest’ottica il pifferaio magico sarebbe un reclutatore alla ricerca di nuove leve .

Come finisce la storia del pifferaio magico?

Il pifferaio si immerse nell’acqua fino alla cintura e i topi lo seguirono, nuotando come potevano. Presto, però, i roditori furono trascinati via dalla corrente impetuosa e morirono affogati. Il pifferaio tornò a riva, si scrollò l’acqua di dosso e tornò ad Hamelin, per ottenere la sua ricompensa.

Chi ha scritto pifferaio magico?

Leggiamo insieme: Il pifferaio magico di Jacob e Wilhelm Grimm (Fratelli Grimm) C’era una volta la città di Hamelin in Germania.

Cosa vuol dire col piffero?

Strumento musicale a fiato in legno, simile a un flauto a bocca, in uso nella musica popolare italiana: caratterizzato da un padiglione svasato, da corpo munito di sei o più fori senza chiavi e di un’imboccatura ad ancia doppia, ha un timbro che richiama quello dell’oboe; veniva suonato solitamente da girovaghi che si …

Related Post