Come si cura una camelia sasanqua?

Annaffiatura. La Camelia durante la bella stagione va annaffiata costantemente così da mantenere il terreno umido. Anche le sue foglie vanno innaffiate due volte la settimana. Le irrigazioni devono essere regolari e abbondanti, ed eseguire con acqua povera di calcare e accertandosi sempre che non si formino ristagni.

Perché la camelia si secca?

Forse hai annaffiato troppo la pianta o il terreno trattiene l’acqua o usi acqua calcarea. Se ti rendi conto che l’acqua è eccessiva, non annaffiare la pianta e controlla cosa succede.

Come si cura la camelia in vaso?

Per curare la camelia japonica in vaso al meglio bisognerebbe utilizzare un terriccio acido; inoltre, non amando i ristagni d’acqua, sarebbe opportuno arricchire il terreno con della sabbia e della ghiaia sul fondo e svuotare spesso il sottovaso, soprattutto dopo piogge intense.

Come curare la camelia Sasanqua?

COLTIVARE LA CAMELIA SASANQUA: ATTENZIONE A TERRENI CALCAREI

Adatte a coltivazioni in vaso e in piena terra, prediligono zone semi ombreggiate e soleggiate, in terriccio acido e ben drenato. Le irrigazioni devono essere eseguite con acqua non calcarea come l’acqua piovana, solo quando il terreno risulta asciutto.

Perché le foglie della camelia diventano marroni?

Questo dipende da una eccessiva concimazione, per cui i sali diventano troppo concentrati nel terreno. I suoi sintomi sono delle bruciature marroni sui bordi delle foglie. Spesso le foglie che vengono colpite per prime sono le più giovani e quelle molto vecchie.

Dove posizionare la camelia nel periodo invernale?

Per avere una camelia invernale bella, sana e rigogliosa, con una ricca fioritura, scegliere la posizione a lei più adatta: ben luminosa e soleggiata per qualche ora al giorno (mezz’ombra), in un clima temperato fresco e con precipitazioni frequenti, meglio riparata, dove non venga raggiunta dal vento.

Related Post