Posso seppellire ceneri umane nel mio giardino?

Le ceneri possono essere disperse nel luoghi autorizzati dal Comune che rilascia l’autorizzazione, e generalmente può avvenire in un area cimiteriale apposita, in un area privata e in natura, ad esempio in mare, oltre mezzo miglio dalla costa.

Dove si possono seppellire le ceneri?

Come dicevamo, in Italia le ceneri possono essere conservate in cimitero oppure affidate a qualcuno (e custodite presso la residenza dell’affidatario), oppure disperse in cimitero o in natura.

Cosa si può fare con le ceneri di un defunto?

Le ceneri potranno essere disperse in aree appositamente destinate all’interno dei cimiteri, in aree private all’aperto e sempre con il consenso dei proprietari, mentre la dispersione in mare, nei laghi e nei fiumi “è consentita nei tratti liberi da natanti e da manufatti”.

Chi ha il diritto di tenere le ceneri?

La legge prevede espressamente la possibilità che, invece di tumulare o inumare l’urna contenenti le ceneri del defunto, questa venga affidata ai familiari. Le modalità di affidamento, però, non sono specificate; si dovrà, pertanto, consultare la disciplina approntata dalla regione e dal comune di appartenenza.

Dove si conservano le urne cinerarie?

L’urna può essere tumulata in cimitero, oppure consegnata ai familiari in quanto la legge consente di tenere in casa le ceneri di un defunto, sempre nel rispetto delle modalità stabilite.

Quanto costa la dispersione delle ceneri?

Alla cifra base vanno aggiunte le spese per l’istruttoria della pratica (33,20 euro) e per l’affidamento o la dispersione delle ceneri (27,67 euro, solo nel caso in cui avvenga al di fuori del cimitero che ospita il polo crematorio, a Lambrate).

Related Post