Le calendule sono buoni fiori recisi?

Calendula. Calendula: genere di 20-30 specie di piante erbacee o suffruticose, annuali. La specie descritta è quella che più comunemente viene coltivata, eccellente per bordure e per fiori da recidere.

Come mangiare i fiori di calendula?

Il procedimento è semplice: basta raccogliere i fiori freschi, lavarli ed asciugarli per bene, tagliare e mescolare tutti gli ingredienti e condire l’insalata con olio e sale. Veloce, bella e deliziosa!

Come tagliare la calendula?

Potatura. Non esiste una vera e propria potatura per la Calendula, si potrà procedere con un’operazione di cimatura degli apici vegetativi per incrementare la produzione di fiori. Ricordatevi, quando praticate tagli alle piante usate sempre coltelli puliti e ben affilati.

Quando si raccolgono i fiori di calendula?

Raccolta. Il capolino di calendula officinalis si raccoglie quando è maturo ma ancora non inizia a disseccarsi. I periodi migliori per recidere il fiore sono aprile, per la raccolta della calendula spontanea, maggio-giugno per quella seminata in autunno, luglio-agosto per le semine primaverili.

Dove posizionare calendula?

La calendula è una piccola pianta perenne coltivata come pianta annuale. Per essere coltivata, la calendula necessita di un piccolo angolo soleggiato, che sia in piena terra nelle aiuole del giardino, o sul davanzale della finestra, in vaso.

Come fare la crema con i fiori di calendula?

Fondete a bagnomaria all’interno di un vasetto di vetro la cera d‘api ed il burro di karitè. Aggiungete l’oleolito di calendula e qualche goccia di olio essenziale a piacere se lo desiderate. Con le fruste montate il composto fino a quando si rapprende ed assume l’aspetto di una crema soffice.

Related Post