Cosa si indossa per il taccheggio?

Come togliere taccheggio dai vestiti?

Il metodo più comune è utilizzare un classico elastico di gomma. Metti la cartuccia di incontro nella posizione esattamente al lato opposto del perno e, intorno a esso, fai scivolare l’elastico. A questo punto, con una mano tiri il perno e, con l’altra, mantieni la placchetta.

Come fregare l’antitaccheggio?

Si può usare anche un metodo che non richiede forza fisica. Posiziona la placca rettangolare con la punta verso l’alto. Sciogli la punta finché non sarà visibile la parte metallica e le due linguette che tengono fermi il perno. Piega le linguette e, voilà, hai tolto la placca antitaccheggio!

Come togliere l’antitaccheggio con calamita?

Basta appoggiare la calamita da uno dei due lati della placchetta per far uscire il perno con facilità oppure dotarsi di due magneti diversi che abbiano polo positivo e polo negativo.

Cosa contiene l’antitaccheggio?

I dispositivi antitaccheggio sono costituiti da barriere antitaccheggio, provviste o meno di allarme, e da etichette antitaccheggio applicate sugli articoli esposti per la vendita: le barriere antitaccheggio funzionano da trasmettitore e ricevitore, emettendo impulsi elettronici a distanza di pochi secondi.

Cosa fa scattare l’allarme nei negozi?

Uno dei dispositivi di sicurezza più diffusi è il sistema antitaccheggio a radiofrequenza. All’uscita del negozio, vengono collocate barriere antitaccheggio che lavorano in coppia o anche singolarmente. Un segnale radio rileva il passaggio di uno o più tag antitaccheggio e fa scattare l’allarme.

Related Post