Brioche dietetiche

Avete letto bene! Chi l’ha detto che quando si è a dieta non ci si può gratificare con qualcosa di dolce?

Ecco la nostra proposta tentatrice: brioche per chi è a dieta.

Brioche buone e leggere, proprio per appagare il desiderio di dolce di chi è a dieta. Certo, non sono paragonabili a quelle della pasticceria, non sono sfogliate, ma sono soffici soffici, delicate e soprattutto light.

A parte un uovo la ricetta non contiene alcun grasso: nè burro nè olio, le brioche vengono preparate con dello yogurt che li sostituisce egregiamente, rendendo tra l’altro la pasta particolarmente soffice. Sono perfette per la prima colazione, per un break dolce, oppure quando si ha bisogno di coccole…dolci ma light! 😀

Ingredienti per 20 brioche:

Volendo, si possono farcire le brioche con un cucchiaino di marmellata oppure nutella!

Preparazione:

Mettere nell’impastatrice tutti gli ingredienti e lavorare fino ad ottenere un impasto elastico ma non appiccicoso, occorreranno almeno 5 minuti. Mettere l’impasto all’interno di una ciotola e mettere a lievitare (coperto da pellicola) per almeno 3 ore. Va bene anche nel forno spento ma con la lucina accesa.

Trascorso il tempo della lievitazione dividere l’impasto in 2 o 3 pezzi, stenderlo con l’aiuto del mattarello e creare del triangoli.

brioche light

Abbiamo messo un cucchiaino di Nutella nella parte inferiore del triangolo, lo abbiamo arrotolato formando così una piccola brioche. Ne abbiamo ottenute circa 20, messe di nuovo a lievitare nel forno spento coperte da un canovaccio per circa 2 ore.

Infornare a forno caldo a 180° per circa 20 minuti, una volata sfornati spolverizzare con zucchero a velo. Guardate l’interno della brioche, vedete come è soffice e morbido?

brioche light2

Se vi avanzano, per renderle nuovamente fragranti basta metterle per 15 secondi (non di più) in microonde e tornano come appena sfornate.

Fate il conto di quante calorie ha una brioche! Abbiam ragione di dire che è adatta a chi è a dieta? L’importante è non esagerare, accontentarsi di uno o due pezzi al massimo.

Fonte: blog.cookaround.com

Potrebbe piacerti anche

0 commenti

Accedi

Registrati

Reimposta la tua password

Alcuni contenuto del sito web usano cookie che, al momento, sono disabilitati. Per una esperienza migliore di usabilità, consigliamo di abilitare i cookie sul nostro sito web. Voglio saperne di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi